domenica 5 maggio 2013

Inquinamento atmosferico e malattie cardiovascolari

E' ufficiale, esiste un collegamento tra l'inquinamento atmosferico e le malattie cardiovascolari.

Per l'esattezza esiste un collegamento tra l'inquinamento atmosferico e l'aterosclerosi, che aumenta i rischi di ictus e infarto.

Sono stati esaminati un campione di 5.362 uomini e donne sopra i 45 in sei aree metropolitane degli Stati Uniti, e monitorato lo spesssore dell'arteria carotide comune, che fa affluire il sangue al cervello.


Gli studi sono quindi proseguiti per altri due anni e mezzo, e insieme allo spessore della carotide comune è stato monitorato il grado di inquinamento nelle aree in cui essi abitavano.

Più è alto il grado di inquinamento, maggiore è l'aumento dell'ispessimento della carotide.

Questo la dice lunga, ancora una volta, su quanto sia importante rispettare il mondo intorno a noi.

Poichè tutta la nostra noncuranza ci torna indietro con gli interessi.

Cominciamo con l'usare di meno la macchina, e quando possiamo allontaniamoci dalla città. Ne avremo sicuramente innumerevoli vantaggi.

In questo articolo di Pianeta green trovate alcuni consigli per contribuire a ridurre l'inquinamento atmosferico


Se ti piace questo post ti bastano 3 secondi per condividerlo
Condividi su Google Plus Vota su OKNotizie

3 commenti:

  1. Molto interessante questo post, grazie delle info e complimenti!

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Vero, molto vero! Stili di vita salubri per aumentare il benessere a lungo termine!

    RispondiElimina

se commenti, mi aiuti a fare meglio